Monitor Immobiliare

Andamento generale del mercato commerciale,
uffici/direzionale, logistico/produttivo residenziale.

Monitor immobiliare Q1 2019 Torino
Skip Navigation Links

Torino Uffici e Negozi

Uffici: crescita della superficie locata

Torino ha evidenziato, negli ultimi periodi, una leggera contrazione della crescita del comparto uffici nel numero di compravendite mostrando, invece, un aumento dei metri quadrati locati.

Per quanto riguarda le quotazioni, seppure in un quadro di ritorno ad un maggior dinamismo territoriale (+16,7% nel Q4 2018 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente), si osserva ancora una diminuizione dei prezzi. Si rileva contestualmente una lieve contrazione dei canoni prime dovuta, in parte, ad un aumento delle disponibilità registrate, soprattutto, nell'area centrale oltre che nella periferia nord-ovest della città.

I valori di mercato per unità di medio - piccole dimensioni si collocano nell'intervallo compreso fra 2.500 e 3.000 €/mq, dimensioni più importanti, superiori a 500 mq, sono quotate nell'intorno di 2.300 €/mq. I canoni delle zone centrali oscillano fra 120 e 195 €/mq/anno, in leggera contrazione rispetto allo scorso trimestre. Zone semicentrali registrano un range di prezzo fra 1.800 e 2.400 €/mq, con canoni compresi fra 100 e 160 €/mq/anno. Zone più periferiche, ad esclusione dei centri polifunzionali, registrano un intervallo fra 1.400 e 2.000 €/mq con canoni che oscillano fra 80 e 120 €/mq/anno. Le zone più apprezzate del contesto cittadino sono quelle centrali, o comunque, accessibili alla rete metropolitana.

Per quanto riguarda gli investimenti, dopo i buoni risultati raggiunti nel 2018, si registrano volumi pari a € 11,5 milioni. Il vacancy rate è stimato al 14,8%, in lieve aumento rispetto alle rilevazioni precedenti. I tempi per la locazione di spazi ad uso direzionale continuano ad essere estremamente dilatati anche a causa di uno stock edilizio non sempre rispondente agli standard richiesti. Si registrano in lieve aumento i rendimenti medi lordi (prime yeld al 6,5% nell'area centrale, 7,0% nelle aree semicentrali e più periferiche).

Negozi: confermato l'interesse per l'area centrale
Il mercato del comparto commerciale torinese registra una lieve ripresa circoscritta alle aree centrali.

Rimane alto l'interesse per le vie commerciali principali, in particolare via Lagrange, via Roma, Piazza San Carlo, dove si raggiungono quotazioni massime comprese fra 10.000 e 15.000 €/mq, ma che possono superare anche i 16.000 €/mq per unità di piccole dimensioni in posizioni particolari. In tali aree di pregio i canoni di locazione sono tendenzialmente compresi fra 900 e 2.000 €/mq/anno. In altre aree del centro i prezzi di compravendita variano fra 2.800 e 4.200 €/mq, mentre i canoni si collocano in un range di 300 e 500 €/mq/anno. Il semicentro si colloca fra 2.000 e 2.800 €/mq con canoni compresi fra 110 e 180 €/mq/anno. La periferia riscontra prezzi di vendita che variano fra 1.200 e 2.200 €/mq/anno.

I rendimenti medi lordi sono stazionari e si posizionano, per le zone centrali, nell'intorno del 6,5% - 7,0 %; posizioni più periferiche possono raggiungere anche il 7,5% - 8,0%. I tempi medi di vendita superano i 9 mesi di permanenza sul mercato mentra si assestano intorno ai 6,5 mesi per la locazione.

Si conferma la scarsa appetibilità per locali commerciali in posizioni periferiche che, nel caso di una scarsa visibilità o scarso transito veicolare, tendono ad essere re-immessi sul mercato ad uso ufficio.