Monitor Immobiliare

Andamento generale del mercato commerciale,
uffici/direzionale, logistico/produttivo residenziale.

Monitor immobiliare Q1 2019
Skip Navigation Links

Milano Uffici

Il take up per il primo trimestre 2019 ha raggiunto volumi superiori a 124.000 mq, registrando il miglior risultato fra quelli di inizio anno (+30% rispetto al Q1 2018).

Milano si conferma una piazza dinamica e attrattiva: nel corso del trimestre si sono registrate 61 transazioni, fra cui spicca il pre let rilevante nell’Hinterland, relativo a una società attiva nel settore della consulenza strategica, di oltre 30.000 mq. Il 75% dei volumi transati ha riguardato immobili di grade A, a conferma della predominanza della ricerca di spazi di qualità.

Il CBD Duomo e il CBD Porta Nuova confermano l’elevata dinamicità con canoni prime in aumento, avvalorati da alcune importanti locazioni registrate mentre, negli altri sottomercati, i canoni sono rimasti stabili.

Il vacancy rate risulta in lieve calo e si attesta all’11,0% sull’intera città, con contrazioni significative delle disponibilità in particolare nel CBD Porta Nuova. I rendimenti prime e secondary risultano stabili rispetto al periodo precedente confermandosi rispettivamente al 3,40% e al 5,10%.

Milano si conferma la piazza più attrattiva in Italia per gli investimenti immobiliari con volumi pari a circa Euro 970 milioni, di cui l’83% circa nel comparto uffici.

L’outlook per i prossimi sei mesi si conferma in ulteriore crescita, soprattutto per il segmento prime.