Monitor Immobiliare

Andamento generale del mercato commerciale,
uffici/direzionale, logistico/produttivo residenziale.

Monitor immobiliare Q1 2019 Torino
Skip Navigation Links

Torino Residenziale

Confermati i dati positivi per il mercato residenziale torinese

I dati disponibili rilevano un aumento della domanda e dei volumi transati sul versante della compravendita. La percentuale di immobili residenziali venduti, rispetto allo stock in offerta, è in crescita con segnali di ritorno graduale ad un mercato più solido.

La spinta della domanda è positiva in buona parte della città e per le diverse motivazioni all'acquisto: per la prima casa, per la sostituzione e per gli investimenti. Resta aperto il tema relativo alla qualità media dell'offerta che evidenzia uno stock di invenduto consistente perchè, qualitativamente, non adeguato ai fabbisogni degli inquirenti. Mediamente, per le zone centrali e di pregio, i tempi di assorbimento per la compravendita si attestano intorno ai 5-6 mesi. Le tipologie poste sul mercato riguardano soprattutto bilocali e trilocali.

Complessivamente l'andamento dei prezzi medi a Torino registra leggeri incrementi nelle aree centrali e di pregio: per immobili in buono stato di conservazione, le quotazioni sono comprese fra 3.200 €/mq e 4.200 €/mq, con punte che possono superare 6.000 €/mq. Il semicentro risulta stabile, con quotazioni comprese fra 2.400 €/mq e 3.500 €/mq. Per alcune areee periferiche, localizzate soprattutto nella parte nord della città (Barriera di Milano, Falchera, Vallette e Lucento), il mercato immobiliare mostra maggiori sofferenze e con prezzi mediamente in calo.

I valori sono al ribasso, soprattutto nelle zone in cui l'offerta immobiliare non è di qualità o, più in generale, per quegli immobili che non corrispondono più alle richieste attuali: sono cresciuti i nuclei monofamiliari e le grandi metrature hanno perso maggior valore. La domanda è sempre più selettiva e competente nel valutare le caratteristiche qualitative della casa. Ne deriva che la corretta determinazione del prezzo, in funzione delle specificità del prodotto immobiliare, è sempre più la discriminante per il successo della compravendita e per la sua rapidità.