News

Una società di SERVIZI IMMOBILIARI
con un PATRIMONIO IMMOBILIARE PROPRIO.

22/05/2018
Skip Navigation LinksHome » News » Dettaglio

IPI impegnata nella valorizzazione nella Val di Chiana in Toscana di 21 casali noti come le Leopoldine

IPI con un accordo con B.F. s.p.a.: società quotata al MTA di Borsa Italiana che controlla la principale azienda agricola italiana: Bonifiche Ferraresi, si è impegnata a valorizzare i 21 casali - noti come le Leopoldine nella Val di Chiana, in provincia di Arezzo-  che hanno una superficie utile di oltre mq. 20.000 di proprietà della Leopoldine s.p.a. il cui unico socio era appunto B.F. s.p.a.

IPI ha sottoscritto e versato, in data odierna, un aumento di capitale, ad essa riservato, della Leopoldine s.p.a. assumendo una partecipazione del 10% che è destinata – in base agli accordi - a crescere fino al 30% nei prossimi anni.
Il Gruppo IPI metterà a disposizione il know-how tecnico necessario all’implementazione del progetto: studi di fattibilità, project development, project management, fino alla commercializzazione degli immobili recuperati e delle eventuali attività non agricole esercitate nelle leopoldine.

Nate a fine ‘700, le leopoldine sono le case contadine che l’illuminato Pietro Leopoldo volle far costruire come soluzione alle condizioni di vita disagiate dei contadini della Val di Chiana. Le nuove case diventavano così un modello di abitazione rurale dove la pulizia e la sobria eleganza delle forme si coniugava alla razionalità distributiva degli spazi.

Si tratta di 21 stabili di grande valore architettonico e paesaggistico, la cui riqualificazione porterà importanti ricadute sul territorio da un punto di vista economico, sociale e culturale. Un progetto in linea con la mission di IPI che vede l’immobile come il punto di partenza per creare valore diffuso per i partner di business, il territorio e le persone.

“Si tratta di un’operazione importante da un punto di vista dei servizi immobiliari e e di business model” dichiara Vittorio Moscatelli, Amministratore Delegato del Gruppo IPI ed ora anche della Leopoldine s.p.a. “Per quanto riguarda il primo punto, il progetto poggerà le sue basi sulle competenze specialistiche di AGIRE, tra i principali player italiani di servizi immobiliari indipendente, parte del nostro Gruppo. Entrando nel capitale sociale della società Leopoldine S.p.A. - inoltre - abbiamo optato per un coinvolgimento diretto che consenta di allineare gli interessi di tutti i soggetti coinvolti nell’operazione. In sostanza, crediamo nel progetto e ci prendiamo un impegno.”